LA SETTIMANA DELLA CULTURA SCIENTIFICA e TECNOLOGICA
 a.s. 2004-05

  2004/05

i.t.i.P.   “L. Bucci"
Faenza
 

per informazioni : Prof. Graziani Francesco (Tel: 0546.21913)

GENERATORE ELETTROMECCANICO 
di 
SEGNALI RADIO IMPUSIVI

IL PROGETTO

Il progetto si compone di tre stadi e dimostra come sono avvenute le prime trasmissioni di segnali attraverso l’etere (telegrafo senza fili): una brusca variazione di corrente elettrica in un circuito diffonde nello spazio delle onde elettromagnetiche che possono essere captate da un opportuno sistema di ricezione.

Un alternatore per uso ciclistico (6V – 3W) fatto girare manualmente da un moltiplicatore di giri, fornisce l’alimentazione all’oscillatore tramite un raddrizzatore ad onda intera con filtro capacitivo la cui tensione si rivela su un voltmetro analogico.


Il generatore di segnali radio impulsivi è costituito da un oscillatore lento, basato sulla carica capacitiva e relativa scarica sulla bobina di un relè elettromagnetico, il cui contatto di scambio, durante l’apertura e la chiusura del circuito per l’accensione di un led, provoca uno spettro elettromagnetico estremamente ricco di armoniche a varie frequenze che sono facilmente captate da un comune radioricevitore a modulazione d’ampiezza (AM) installato nelle vicinanze dell' apparecchiatura

    

ISTRUZIONI D’USO

1.      Accendere il radioricevitore tramite il tasto scorrevole (power on) posto sul lato dello stesso.

2.      Selezionare la modulazione d’ampiezza (AM) in basso a destra sul radioricevitore.

3.      Regolare ad un valore medio l’amplificazione sonora (volume): un valore alto distorce e disturba l’udito.

4.      Regolare la sintonia con l’apposita rotella (tuning) in una posizione ove si senta un fruscio sommesso.

5.      Alzare le levette del primo e del secondo interruttore a sinistra nella fila degli stessi.

6.      Girare la manovella aumentano gradualmente i giri fino a che l’indice del voltmetro raggiunge il centro della zona verde corrispondente a 7/8 V. Mantenere tale rotazione costante.

7.      Verificare che il led sia acceso e lampeggiante e che l’oscillatore stia pulsando.

8.      Il radioricevitore rileva le pulsazioni dell’oscillatore e amplifica il segnale (toc-toc-toc…) dovuto al contatto del relè che commuta.

9.      È possibile alzando le levette degli interruttori aumentare al frequenza delle commutazioni (riducendo la capacità inserita).

10.  Alzando tutte le levette si verifica una commutazione velocissima che viene ricevuta e amplificata sotto forma di uno sgraziato miagolio.

  - generatore
 - un mondo che ...ruota
 
  2003/04
 - Energia
 - La bilancia inerziale
 - Centrale solare - idrogeno
 - Oggetti che rotolano
 - Le onde su corda
 - La ruota sospesa
 - I vortici atmosferici
 
  2002/03

 - La Piattaforma Rotante

 - Un Barometro ad acqua

 - Una Bilancia inerziale

 - Tre fori e tre zampilli

 - Il sistema solare
 
  2001/02
- Il Pendolo di Foucault
- Un esempio di gravitazione