LA SETTIMANA DELLA CULTURA SCIENTIFICA e TECNOLOGICA a.s. 2003-04

  2003/04

i.t.i.P.   “L. Bucci"
Faenza
 

per informazioni : lalberghi@racine.ra.it

LA RUOTA SOSPESA
la stabilità della rotazione
.

Cosa fare

          Una ruota da bicicletta, dotata di due manici in asse, viene sospesa per una estremo  con l’asse orizzontale. Poi, tenendo sempre l’asse orizzontale, viene fatta ruotare su se stessa e lasciata libera.  

Cosa osservare

 

            Si può osservare che, se la ruota è ferma e la si lascia andare, il suo asse non si mantiene orizzontale.

Se invece è in rotazione, lasciando andare l’estremità libera, la ruota tende a mantenere il suo asse pressochè orizzontale, pur essendo sospesa solo ad una estremità. Inoltre essa inizierà a muoversi attorno al cavo di sospensione.

 

 

Osservazioni e commenti

  

1- Tutti i corpi che ruotano intorno ad un asse, non solo tendono a mantenere la loro velocità di rotazione, ma tendono a mantenere stabile anche l’asse di rotazione.

E’ per questo che una bicicletta in movimento è più stabile rispetto alle cadute laterali di quando è ferma o quasi ferma.

  

2- Se qualcuno interviene per cambiare l’inclinazione dell’asse di rotazione, il corpo si oppone a questo intervento cercando di generare un altro movimento che, composto con il primo, assicuri quella che ,in fisica, si chiama “conservazione del momento angolare”.

In questo caso è il peso della ruota che tende a spostare l’asse di rotazione, allora la reazione della ruota è quella di provocare la rotazione attorno alla corda.
 - Energia
 - La bilancia inerziale
 - Centrale solare - idrogeno
 - Oggetti che rotolano
 - Le onde su corda
 - La ruota sospesa
 - I vortici atmosferici
 
  2002/03

 - La Piattaforma Rotante

 - Un Barometro ad acqua

 - Una Bilancia inerziale

 - Tre fori e tre zampilli

 - Il sistema solare
 
  2001/02
- Il Pendolo di Foucault
- Un esempio di gravitazione